Disponibile da oggi su Google Play, Portal, una app gratuita che permette di condividere file, anche di grandi dimensioni, da un pc a uno smartphone Android.
La soluzione gratuita, per ora solo per Android, lavora indipendentemente dalla dimensione dei file.
L’ha sviluppata Pushbullet – start up creata da tre fuoriusciti da Hipmunk, servizio di ricerca di viaggi low cost, già nota per aver realizzato un sistema per trasferire velocemente notifiche, link e anche file tra due device. In effetti, si tratta di una particolarizzazione della app già esistente, che ha il solo intento di semplificare la condivisione di file da un pc a uno smartphone e viceversa.
Finora, per esempio per trasferire un’immagine senza mezzi fisici si usava la fantasia. Ci si poteva inviare una mail, si poteva caricare su Google Drive, usare Dropbox o, ancora, tentare un collegamento via WiFi, se le due piattaforme erano disposte a parlarsi, il che non era per niente scontato.
Oltre a Pushbullet esistono anche altri strumenti che fanno lo stesso lavoro, per esempio Desktop Notification, che si occupa semplicemente di inviare le notifiche, o Chrome To Phone, una estensione di Google, che si occupava di testi e link.
La soluzione precedente di Pushbullet era composta da una app e da un add on da installare sul browser Chrome o su Firefox e permetteva la condivisione degli stessi elementi, notifiche, testi e link, anche tra utenti diversi e indipendentemente dalle reti usate dai device.
L’unico limite della precedente Pushbullet era che si poteva rispondere a una notifica solo da smartphone. Inoltre, la chiusura del browser su pc annulla tutto lo storico delle notifiche.
La nuova app Portal per ora è disponibile solo per piattaforma Android, ma una versione per iOS è in lavorazione, sullo smartphone o sul tablet, e usa la stessa rete WiFi per il trasferimento di file, anche di grandi dimensioni.
Secondo quanto dichiarato dal Ceo di Pushbullet, Ryan Oldenburg, in verità non c’è un vero e proprio processo di upload o di download del file, ma semplicemente una condivisione tra le due piattaforme, ed è per questo che non c’è un limite al peso del file.
Una volta installata l’app sullo smartphone Android, è sufficiente andare su portal.pushbullet.com da pc e inquadrare il QR code con lo smartphone. A questo punto i due device sono connessi e si può gestire (aprire, condividere) i file.
Il vantaggio di Portal rispetto ai concorrenti FilePush, Filedrop, Airdroid, per esempio, è che non ha bisogno di una applicazione da installare sul pc o di una estensione sul browser. La caratteristica diventa, così, molto utile in caso di trasferimento immediato da uno smartphone a un computer di un amico.
Infine, rispetto a servizi come Dropbox, il file non transita per la rete e per i server di Pushbullet garantendo, così, una totale sicurezza.
L’azienda in questo momento sviluppa app completamente gratuite ma, intanto, ha recuperato circa 1,5 milioni di dollari di finanziamenti.

Fonte: La Stampa tecnologia

Pin It on Pinterest

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire
funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul
modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web,
pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che
hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.
Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare il nostro sito web. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi