Oggi è possibile ordinare quasi tutto sul Web e riceverlo a domicilio, dalla spesa a un cellulare, sino a un’auto nuova! Secondo una ricerca, commissionata da Facebook a Dynata, riguardante il processo di acquisto delle auto, la metà delle persone effettuerebbe l’intera procedura online. Veramente una piccola rivoluzione, impensabile fino a qualche anno fa! probabilmente influisce molto la crescita esponenziale delle competenze digitali e una maggiore fiducia negli acquisti online.

Lo studio in questione, Battezzato Auto eCommerce Study, è stato realizzato per aiutare i marketer a capire i comportamenti degli acquirenti di auto on line. Intervistando chi negli ultimi 12 mesi ha acquistato o pensato di acquistare un’auto è emerso che:

Il 49% delle persone, soprattutto tra i 18 e i 39 anni, interessate a una nuova automobile è in grado di effettuare i passaggi necessari per l’acquisto senza interagire con la concessionaria
Il 17% è entusiasta di fare un test drive da casa
Il 67% effettua gran parte delle ricerche online prima di visitare la concessionaria (compreso il profilo social di quest’ultima). I brand automotive hanno quindi la possibilità di usare Facebook per trovare risorse che consentono di rinnovare il percorso di acquisto digitale di un’auto.
E’ proprio in concessionaria che l’87% si fa infine convincere dal venditore ad acquistare l’auto
Il 33% però lamenta il fatto di finire per spendere di più rispetto ad un acquisto on line
Il 18% preferisce negoziare da remoto(25% tra i 18 e i 24 anni)
Il 26% è favorevole alla consegna direttamente a casa (la percentuale sale al 32% tra gli acquirenti più giovani)

Tutto ciò mette in allarme i concessionari. L’indice di gradimento degli intervistati non va affatto bene per chi vende. Si da il caso che l’87% lamenti di aver ricevuto un’assistenza generica nella decisione di acquisto e solo il 41% ha ricevuto supporto durante la visita in concessionaria per la scelta delle caratteristiche dell’auto o della marca o del modello. Inoltre secondo il 73% dei consumatori intervistati il test drive è una parte essenziale ed andrebbe inserito nel processo di acquisto. Infatti la prova su strada offre alle persone l’opportunità di verificare se sono realmente soddisfatte di un acquisto così costoso.

Fonte: www.lastampa.it – Vincenzo Borgomeo