Amazon ottiene il via libera dalla Federal Aviation Agency (Faa) statunitense alla licenza per gestire negli Stati Uniti una flotta di droni autonomi completamente elettrici e punta a consegnare i pacchi ai clienti in soli 30 minuti. La velocità e l’efficienza della consegna sono tra i punti chiave di vendita che hanno contribuito al successo di Amazon e del suo piano di abbonamento “Prime”. David Carbon, vice presidente di Prime Air la filiale dedicata ai droni, annuncia: “Continueremo a sviluppare e perfezionare la nostra tecnologia per integrare completamente i droni di consegna nello spazio aereo e lavoreremo a stretto contatto con la Faa e altri enti regolatori di tutto il mondo”. Già nel 2013 Amazon aveva iniziato dei test e un anno fa, ha presentato un caso alla Faa per il diritto di consegnare pacchi di peso inferiore a 5 libbre (2,3 kg) in zone scarsamente popolate degli Usa.

Ma torniamo in Europa. Qui Amazon si allea con Mercedes-Benz. L’ Obbiettivo è quello di decarbonizzare il settore dei trasporti, ridurre le emissioni di anidride carbonica e fronteggiare la crisi climatica. Entro l’anno più di 1.800 veicoli elettrici Mercedes-Benz Vans consegneranno in tutta Europa. La scelta cade su Mercedes-Benz per la sua adesione al Climate Pledge, che impegna i suoi firmatari ad azzerare le emissioni nette di CO2 delle loro attività entro il 2040, un decennio in anticipo rispetto all’obiettivo del 2050 previsto dall’Accordo di Parigi. Jeff Bezos, fondatore e CEO di Amazon dice: “L’acquisto da parte di Amazon di 1.800 veicoli elettrici per le consegne rappresenta un passaggio del nostro percorso verso la creazione della flotta di trasporto più sostenibile al mondo, e procederemo rapidamente per portare questi furgoni su strada entro l’anno”. Ola Kallenius, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Daimler AG e Mercedes-Benz AG ha affermato: “In Mercedes-Benz ci siamo dati l’ambizioso obiettivo di fare della trasformazione della mobilità una storia di successo. Siamo al fianco di Amazon, di Global Optimism e degli altri firmatari del Climate Pledge, in questo obbiettivo.” La nuova flotta di veicoli a zero-emissioni è una pietra miliare per Mercedes-Benz Vans: si tratta del più grande ordine di veicoli elettrici per il produttore ad oggi e fa di Amazon il partner più importante al mondo nel trasporto sostenibile. La commessa comprende oltre 1.200 eSprinter, il nuovissimo van commerciale elettrico di Mercedes-Benz. L’eSprinter include funzionalità di sicurezza all’avanguardia, compreso il freno di stazionamento elettrico, l’assistente alle frenate di emergenza, telecamera posteriore, blind spot assist, e altro. L’ordine include anche 600 eVito, il van elettrico di medie dimensioni del produttore, per offrire ai partner del servizio di consegna che operano in aree geografiche che necessitano di un veicolo di formato più piccolo, un’opzione di consegna a emissioni zero. “Sono lieto della prosecuzione e intensificazione della nostra collaborazione con Amazon e del lavoro congiunto che stiamo portando avanti per il futuro del trasporto a batteria elettrica”, afferma Marcus Breitschwerdt, Head of Mercedes-Benz Vans. “Attraverso l’eVito e l’eSprinter, abbiamo veicoli che dimostrano come  la guida a emissioni zero su base locale, le prestazioni convincenti, il comfort e i bassi costi di esercizio possono essere combinati perfettamente”. Fabio Massimo Castaldo, Vicepresidente del Parlamento europeo ha affermato: “L’investimento di Amazon è un segno forte e concreto del suo impegno e allineamento alle priorità dell’UE. Amazon continua a contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Green Deal dell’Unione Europea, a promuovere l’innovazione tecnologica e a generare posti di lavoro resilienti e sostenibili in Europa. Spero che altre società seguiranno l’esempio di Amazon nel prossimo futuro”. A quanto pare il colosso delle consegne ha fatto centro!

Fonte: www.lastampa.itwww.lastampa/tecnologia.it

Pin It on Pinterest

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire<br>funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul<br> modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, <br>pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che<br> hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.<br>Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare il nostro sito web. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi