Attenzione! Da qualche giorno circola una versione di Whatsapp rosa che si spaccia per la popolare piattaforma di chat ma non lo è. In realtà l’app per Android è un malware, una vera e propria truffa. È stata scovata dal ricercatore di sicurezza Rajshekhar Rajaharia che l’ha denunciata su Twitter. In un video il ricercatore ha mostrato come funziona. In pratica è un’app Android malevola che sfrutta il nome dell’applicazione dell’ecosistema Facebook per intrufolarsi nei dispositivi degli utenti e sottrarre i dati personali sensibili. Gli utenti che vengono puntati ricevono un link che invita a scaricare una nuova versione di WhatsApp che permette di cambiare il colore dell’interfaccia, dal verde al rosa. Ma una volta installata nessun colore dei fiori di ciliegio appare bensì l’app scompare dalla schermata principale del dispositivo. Resta però attiva in background rubando i dati personali delle vittime, prendendo il controllo della rubrica, o inviando messaggi ai contatti e chiedendo a sua volta di effettuare il download dell’applicazione. Un grande classico che ne permette così l’espansione. Il ricercatore Rajaharia fornisce anche alcuni suggerimenti utili per rimettere in sicurezza i dispositivi vittima di questo malware:
Disinstallare immediata WhatsApp rosa
Chiudere tutte le sessioni attive direttamente dalla sezione WhatsApp Web/Desktop accessibile dalle impostazioni dell’app ufficiale
Pilire la memoria del browser
Ricordiamo che è sempre bene diffidare dai messaggi sospetti che esortano a cliccare su link o invitano a installare applicazioni improbabili.

Fonte:www.lastampa.it